Take care
Trattamento Blu Block per ridurre l'affaticamento da schermo.

Come proteggere gli occhi dalla luce blu generata da schermi luminosi di computer, tv, tablet e smartphone.

22 novembre 2017
Trattamento Blu Block per ridurre l'affaticamento da schermo.

La tecnologia ha cambiato il nostro modo di vivere e le nostre abitudini. Gli strumenti digitali sono diventati di uso comune, e il 30% delle persone passa circa sei ore al giorno davanti ad uno schermo che lo espone ad uno spettro luminoso potenzialmente dannoso per la vista.

I nostri occhi vengono continuamente sottoposti a uno stress non indifferente perché esposti alla luce blu, ossia alle radiazioni luminose comprese tra i 380 e i 500 nm che provengono dal sole, ma soprattutto dagli schermi dei nostri dispositivi digitali. Se per lavoro o per qualsiasi altro motivo siete costretti a passare le vostre giornate davanti a un monitor, fate molta attenzione.

La luce blu è responsabile di stanchezza, affaticamento, rossore oculare e molto spesso di carenza di sonno oltre ad avere un effetto negativo sul nostro corpo condizionando la produzione di melatonina, incidendo sull’orologio biologico e sul ritmo sonno-veglia. Non secondari sono poi i disturbi legati alla vista: affaticamento, visione offuscata, perdita di attenzione, disagi che tutti abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita.

Il trattamento Blu Block, grazie ad un filtro trasparente che protegge l’occhio dalle radiazioni nocive, è studiato per eliminare l’effetto abbagliamento e migliorare sensibilmente il contrasto, consentendo una visione più naturale e quindi confortevole. Questo trattamento rappresenta un blocco totale dei raggi UV garantendo un’elevata protezione degli organi esposti (cornea, cristallino, retina) a tutte le possibili problematiche, anche gravi, che possono verificarsi nel tempo a causa della prolungata esposizione degli occhi ai raggi blu.

* Il trattamento Blu Block non è indicato per occhiali che si utilizzano anche di notte alla guida.

Condividi su
Articoli correlati
Torn su